Recensioni

L’oro di Polia – di Sebastiano B. Brocchi

st-simplicissimus.it-213412

Questo romanzo mi ha trasportata in una entusiasmante avventura alla Indiana Jones, tra enigmi da decifrare e mappe di antichi percorsi da seguire, una ricerca ricca di trabocchetti e falsi indizi, per svelare il mistero sulla morte di Lucrezia Borgia. 

Luoghi molto ben descritti e tavole disegnate con abilità dall’autore coinvolgono piacevolmente in questa caccia al tesoro che da Ferrara, arriva fino al sud dell’Italia con un’eleganza di scrittura e una ricchezza di particolari storici, veramente apprezzabile.

Una giovane professoressa, esperta di rinascimento, un nobile e affascinante docente universitario, un ricchissimo avventuriero internazionale dalle molte identità ma dai pochissimi scrupoli e un giovane innamorato, in apparenza un po’ imbranato (ma solo in apparenza), sono i personaggi che si disputeranno questa gara tra: amore per la storia da un lato e amore per l’oro dall’altro.

Sarà l’amore per la storia e per la verità a vincere, o sarà invece l’insaziabile bramosia dell’oro? Alla fine del libro si rivelerà, tra colpi di scena, pericoli e violazione di antichi segreti. Mi è dispiaciuto abbandonare l’eroina Nicoletta, terminando il libro e aspetto di vederla impegnata in nuove avventure come questa, tra i monumenti storici italiani.

Il lato oscuro dei frutti di mare –  di Giovanni Nikiforos

                                 Il lato oscuro

L’umorismo alla Jacovitti, la trama articolata e imprevedibile, oltre alle fantasmagoriche creature spaziali inventate dalla sfrenata fantasia di Nikiforos (che tra l’altro è esperto di fauna marina), ti trascineranno nello spazio in rocambolesche avventure al seguito di Onkye, simpatico tuffatore povero di mezzi ma decisamente ricco di inventiva e coraggio. Un gruppo di improbabili eroi, amici per la pelle, caratterizzati magistralmente dallo strambo modo di esprimersi, non esiterà a seguirlo per portare a termine un’impresa oltremodo difficile, catastrofica e direi anche cosmica.  In un fantastico universo di pianeti, soli e comete urlanti, a bordo di una navicella a genoma e con funzione parlante, la lettura di questo libro, giunge a termine senza che te ne accorga, complice anche lo stile narrativo fluido e molto piacevole dell’autore.