25 Novembre giornata mondiale contro la violenza sulla donna

            L’ultimo appuntamento

L'ultimo appuntamento

L’ultimo appuntamento   di Marcella Piccolo
“Ancora una volta, un solo momento!”
Mi ha chiesto un ultimo appuntamento,
Lo so che oramai ci eravamo lasciati,
con grande scompiglio e parole mordaci,
lo so che da tanto, da ormai troppo tempo
era spesso geloso, ingiusto e violento,
ma ancora ricordo la grande passione.
Di quando il suo amore, bussava al mio cuore.
Ma tutto finisce, il tempo è passato,
e dentro di me, qualche cosa è cambiato.
Lui ancora mi cerca, mi ama lo sento!
Mi segue ogni giorno con grande sgomento!
Mi dice che non mi potrà più scordare,
l’amore che prova non può cancellare!
Sì, certo mi ama, io so ciò che prova,
perciò non gli nego quest’ultima gioia,
un ultimo istante, lo so glielo devo
perché son sicura che mi ama davvero.
Se anche il suo braccio talvolta è violento
il suo cuore mi ama, di certo, lo sento!
Ma allora perché, malgrado il suo amore,
mi sento una lama sì fredda nel cuore?
Perché questa terra umida e sporca
ricopre il mio corpo, il mio viso e la bocca?
Perché con amore, con gran sentimento,
mi ha chiesto quest’ultimo appuntamento?

25 NOVEMBRE giornata mondiale contro la violenza sulle donne

le-rose-nere-ok



LE ROSE NERE    (di Marcella Piccolo)

Ho visitato giardini di rose,
rose bellissime eleganti e radiose
rose dotate di grande valore
che guardan dritte con forza e vigore,
oppure rose di grande umiltà
che mai esauriscono amore e bontà.
Oh mia Signora di tutte le rose!
Son così belle, sì meravigliose!
Sotto il tuo sguardo, sotto il tuo sole
crescon radiose donando amore!
Rose frementi, rose operose
rose che mettono al mondo altre rose!
Oh mia Signora, divina Regina,
ma cosa sento che a noi si avvicina?
Cos’è questo canto? Che triste lamento!
Cos’è questo odore di morte che sento?
“Guarda e ricorda ciò che tu vedi
che tutti sappiano quello che odi,
Questo è il giardino di rose nere,
rose schiacciate, ridotte al volere,
da mano indegna che solo recide!
sono le donne che l’uomo uccide!”